Dopo aver concluso la costruzione di aida, mi sentivo orgoglioso del lavoro portato a termine, ma è cresciuto in me il desiderio di trovare una collocazione definitiva per i miei libri che fino a quel momento erano rimasti appoggiati per terra, in fila.

Ho avviato così la costruzione di Gianna, che prende il nome dall’omonima canzone di Rino Gaetano, che ascoltavo in loop durante la sua costruzione.



Costruzione #

  1. Reperimento bancali
  2. Preparazione bancali
    1. Smembramento in singole assi
    2. levigazione singole assi
    3. stendere due mani di impregnante su tutte le assi. Dato che la libreria non è esposta ad agenti atmosferici, non è fondamentale aggiungere l’impregnante: una mano sarebbe sufficiente
    4. Asciugatura al Sole delle assi impregnate
  3. Applicazione supporti sulla parete
  4. Appoggiare le assi smembrate sui supporti
  5. Aggiungere i libri ed ammirare il risultato finale:
Gianna con i libri su di sé, in tutto il suo splendore

Condividi

Commenti