Aby Warburg

Acquistava i libri in duplice copia: una veniva tenuta in biblioteca, dell’altra venivano scomposte le pagine e messe in relazione a quelle di altri volumi

Le costanti non solo in scienza e matematica, ma anche nell’arte. Esistono delle persistenze? Questa domanda è trasversale alla vita e allo studio di Aby Warburg: cercava ricorrenze non solo nell’arte, ma anche nella pubblicità e addirittura nelle immagini dei francobolli

  • cede al fratello il diritto di primogenitura
  • biblioteca interdisciplinare ad Amburgo
  • la memoria collettiva interdisciplinare della società
  • libri ordinati contestualmente e non alfabeticamente o cronologicamente
  • immagini vicine e accostate che si ricordavano l’un l’altra
  • psichiatria
  • nelle immagini: postura, elementi che percorrono la storia delle immagini, storia dell’atre come storia delle emozioni: pathos formula
  • Manet: il nuovo sarebbe fortemente in contrasto con il pensiero Warburgiano, l’artista è figlio delle epoche precedenti
  • vedere la storia dell’arte come una storia della psicologia dell’occidente
  • notare ciò che è periferico, ciò che è scartato dalla storia dell’arte
  • l’artista raffigura elementi che emergono dalla sua memoria latente
  • lettura di Nietzsche: storia ciclica. Si può andare all’indietro all’infinito? Il modello ellenistico
  • binomio mania-malinconia

Condividi

Commenti